Home Comunicati stampa Universo Teatro, nella seconda giornata in scena le università di Riga e di Sofia
Universo Teatro, nella seconda giornata in scena le università di Riga e di Sofia PDF Stampa E-mail

In mattinata via alla critica teatrale e alla presentazione degli spettacoli

Venerdì 21 ottobre, la V edizione del festival Universo Teatro entra nel vivo aprendo alla critica teatrale e offrendo la scena agli studenti lettoni e bulgari.

Dalle 9:30 a Palazzo Paolo V spazio alla critica teatrale e alla presentazione degli spettacoli in programma in serata. Gli attori di tutte le compagnie partecipanti al festival, i componenti della giuria degli studenti e chiunque altro vorrà prendere parte al forum, diranno la loro sullo spettacolo del Cut dell’Università del Sannio per poi seguire la presentazione di quanto previsto in serata.

Alle 12:00 a Palazzo Paolo V gli allievi del Conservatorio di Musica Nicola Sala di Benevento proporranno un nuovo intervento musicale. Il ‘Mantasi Duo’ composto da Vittorio Coviello al flauto e Maya Martini all’arpa proporranno Edvard Hagerup Grieg: Morning Peer Gynt Suite; Gioachino Rossini: da Il Barbiere di Siviglia - Se il mio nome; Fryderyk Chopin:Variazioni su tema di Rossini.

Alle 17:30, al Teatro Comunale, gli studenti del Cut dell’Università di Latvia di Riga, Lettonia, proporranno “I’m alive” per la regia di Signe Gravleja. In scena Signe Gravleja, Gunta Nespore, Dita Kugeniece, Lasma Vekmane, Indra Petersone. Il tema e la storia dello spettacolo hanno origine da una serie di dibattiti e scambi di idee tra i membri della compagnia. Il pezzo è stato creato attraverso improvvisazioni su temi musicali ed emotivi, che hanno molto di personale di ciascuno degli attori.

Alle 21:00 al Teatro Comunale spazio alla compagnia dell’Università Sofia, Bulgaria, che proporrà “Orpheus or go back to your Hell human” di Jean Cocteau, Ivan Radoev e Alexander Tomov per la regia di Nikolay Georgiev, coreografie di Petya Yosifova. A portare in scena lo rappresentazione saranno gli attori Tsvetalin Radev, Maria Alexandrova, Albena Ivanova, Ivan Stoianov, Golicheva Desislava, Ekaterina Gigova , Romina Nikolova , Peynova Virdzhiniya. Lo spettacolo prova ad esplicitare il potere dell’uomo quale esempio di crescita propria e degli altri. È questo il messaggio: raggiungere il massimo delle proprie possibilità e, con l’aiuto della propria “fune di esperienze”, permettere anche agli altri di raggiungere la vetta.

Solo raggiungendo la propria vetta è possibile trovare la strada per il mondo sognato, il mondo superiore, il  mondo dell’arte, dove noi esseri umani siamo ciò che vogliamo essere e possiamo essere.

A Palazzo Paolo V dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 19:30 sarà sempre possibile visitare la mostra “Pensieri in scena” che propone tre diversi segmenti espositivi: “Fiabe per immagini” del noto scenografo Gennaro Vallifuoco, “Il volto del Novecento” di Faustino De Fabrizio, artista beneventano di adozione, e “Asfalti” dello scultore romano Emanuele Barbagallo.